Crociera Cairo, Luxor, Dendera e Abydos

Durata :10 Giorni

Tipo : Accoppiamento

 

Sku: GOE01-4-1-1-1-1-1-1-1-1-2

Giorno 1 – (Arrivo al Cairo )
  • Partenza dall’Italia con il volo per il Cairo.
  • Incontro con il nostro rappresentante per disbrigo delle formalità doganali e consegna del visto d’ingresso.
  • Trasferimento e pernottamento in Hotel.
Giorno 2 – ( Volo Cairo-Sohag. Visita Di Abydos e Dendera e Tempio Di Luxor)
  • Dopo la colazione.

  • partenza dal Cairo con un volo interno per la città di Sohag. All’arrivo visita al tempio di Abydos che si considera uno dei bellissimi templi da visitare in Egitto per i suoi colori meravigliosi e la sua struttura diversa dagli altri templi. E’ un tempio meno frequentato dai turisti, dedicato al dio Osiride.

  • Pranzo tipico in ristorante egiziano.

  • e si prosegue per visitare il tempio di Dendera, dedicato alla divinità Hathor, dea della bellezza e dell’allegria.

  • Al ritorno visita al Tempio di Luxor.

  • Cena e pernottamento a bordo della motonave.

Giorno 3 – (Valle Dei Re, Madinet Habu, Valle Dei Nobili, Colossi Di Memnone e Tempio Di Karnak)
  • Dopo la colazione.

  • visita della parte occidentale del Nilo con la necropoli di Tebe, la famosissima Valle dei Re, per cinque secoli la necropoli dei faraoni del Nuovo Regno, uno dei siti archeologici più ricchi del mondo. Durante questo periodo dell’antico Egitto, quasi tutti i faraoni venivano sepolti qui, in tombe di particolare bellezza scavate nella roccia e decorate con misteriose rappresentazioni dell’Aldilà.

  • Poi si visiterà il tempio di Madinat Habu, il tempio più grande nella parte ovest del Nilo, fu costruito da Ramsete III e uno dei templi che mantiene i suoi colori e l’unico tempio in cui si trova il resto del palazzo reale del sovrano egizio e anche l’unico tempio dove c’è una bellissima terrazza per il sovrano, ci sono cappelle e camere colorate ancora e pieno di bassorilievi che raffiguravano le vittorie di Ramsete III.

  • Infine ammireremo da vicino i colossi di Memnone.

  • Si prosegue visita al tempio di Karnak, forse il più esteso complesso monumentale mai costruito, Karnak è il sito più importante dell’Egitto faraonico. Il complesso di Karnak comprende tre recinti sacri. Al centro, il recinto più grande, dedicato ad Amon e dominato dal Grande Tempio di Amon, il luogo di culto principale della triade tebana (Amon-Ra, Mut e Khonsu). A sud è situato il recinto di Mut, consorte di Amon, collegato al tempio maggiore da un viale di sfingi a testa di ariete, mentre a nord si estende il recinto di Montu, il dio-falco tebano.

  • Al termine della visita pranzo a bordo della motonave.

  • Cena e pernottamento a bordo.

Giorno 4 – ( Tempio Di Edfu e Tempio Di Kom Ombo)
  • Al mattino visita al tempio di Edfu che è un antico luogo di culto dedicato al dio Horus, il tempio risale all’Antico Regno. Fu restaurato durante il Nuovo Regno nella XVIII dinastia da Thutmosi III ed inglobato successivamente nella nuova ricostruzione durante la dinastia tolemaica, il tempio di Edfu è quello meglio conservato fra tutti i templi perchè era sepolto sotto la sabbia fino al 1860. Grazie a Maritte Pascià, il tempio venne liberato dalle sabbie che lo seppellivano quasi completamente rivelando la sua ottima conservazione. Ci vuole un giro simpatico con il calesse per arrivare al tempio.
  • Rientro in motonave e navigazione fino al tempio dedicato alle due divinità di Sobek con la testa di un coccodrillo ed Hurweris, una delle manifestazioni solari di Horo il Vecchio. Il tempio fu costruito strategicamente su di una collinetta, è poco distante dal fiume ma dal quale si gode un bel panorama del Nilo.
  • Rientro in motonave.
  • e navigazione fino alla città di Aswan.
Giorno 5 – ( Abu Simbel, Villaggio Nubiano, Giro in Calesse)
  • Visita ai templi maestosi di Abu Simbel che si trovano sulla riva occidentale del Lago Nasser, formato dopo la costruzione dell’Alta diga di Aswan, circa 280 km dalla città di Aswan.
    Il complesso archeologico del sito di Abu Simbel è composto principalmente da due enormi templi scavati nella roccia da Ramsete II nel XIII secolo a.C. per commemorare la sua vittoria nella Battaglia di Qadesh. Il sito archeologico fu scoperto il 22 marzo 1813 dallo svizzero Burckhardt ma quasi completamente ricoperto di sabbia, fu violato per la prima volta il 1º agosto 1817 dall’archeologo italiano Giovanni Belzoni. Il tempio grande di Abu Simbel si considera il più bello in assoluto di Ramsete.
  • Rientro a bordo.
  • Dopo pranzo, possibilità di escursione (facoltativa) con la barca a motore al bellissimo villaggio nubiano dove vediamo il paesaggio più bello lungo il Nilo e dove c’è il granito coperto dal limo, alberi secolari, il verde nel Nilo e il deserto sabbioso. Tutto questo crea un paesaggio unico e molto suggestivo, così si può godere di un bel tramonto sul Nilo.
  • Rientro in motonave.
  • Cena e pernottamento a bordo.
  • Dopo cena un giro in calesse per tutta la città di Aswan e pernottamento a bordo.
Giorno 6 – ( Tempio Di File, Alta Diga Di Aswan, Giro in Feluca all’orto botanico. Volo Aswan-Cairo)
  • Al mattino visita al Tempio di File il cui nome è derivato dal nome dell’isola e si può trovare nella forma greco-latina Philae. I templi di File sono il complesso dei templi che sorgevano sull’omonima isola del Nilo, poi smontati e trasferiti sulla vicina isola di Agilkia nel 1977. Il Tempio di Iside rappresentava il principale centro dl Iside. Nel 1979 i templi di File sono stati inseriti nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità.
  • Si prosegue per la visita all’Alta Diga di Aswan.
  • Rientro in motonave.
  • Pranzo e si parte per il giro in feluca fino all’orto botanico e visita.
  • Partenza per il Cairo.
  • Cena e pernottamento al Cairo.
Giorno 7 – (Piramidi Di Giza, Sakkara, Dashur)
  • Dopo la colazione.
  • Visita delle tre piramidi di Giza.
    La Piramide di Cheope, conosciuta anche come Grande Piramide di Giza, è la più antica e la più grande delle tre piramidi principali della necropoli di Giza. È la più antica delle sette meraviglia del mondo antico e l’unica a rimanere in gran parte intatta. E’ alta di 140 m.
  • Si prosegue per la visita alla piramide di Chefren che è la seconda come grandezza dopo la famosa piramide del padre Cheope.
    La piramide di Chefren appare più alta di quella di Cheope perché venne costruita su uno zoccolo di roccia alto circa 10 metri. La sua altezza apparirebbe ancora maggiore se non fosse priva di parte della cima e del piramidone.
  • Si prosegue per la visita della piramide di Micerino o Menkaura, eretta nell’ultima area libera dell’altopiano roccioso di Giza ed è la più piccola delle tre piramidi della piana.
    Il suo volume non supera i 250.000 m³ ossia un decimo di quella di Cheope presentando la particolarità dei blocchi molto più grandi anche di quella di Chefren, ma le facce della piramide hanno superfici imperfette e le pietre sembrano sistemate senza l’armonia delle altre due. C’è anche una bella parte della piramide rivestita ancora di granito rosa di Aswan perché Micerino voleva rivestire la sua piramide di granito ma è morto prima di riuscire a farlo.
  • Si prosegue per la visita al Tempio a valle di Chefren che era l’edificio del complesso funerario piramidale dedicato al culto del sovrano relativamente all’imbalsamazione e alla cerimonia dell’apertura della Bocca.
    Scoperto da Auguste Mariette nel 1852 dove fu trovata una statua di Chefren che si considera uno dei capolavori al Museo Egizio del Cairo, si collegava al tempio funerario di Chefren tramite una rampa processionale, lunga 494 metri ascensionale lunga 494 metri ed è l’unico tempio a valle meglio conservato.
  • Si conclude con la visita con la Grande Sfinge. E’ una scultura di pietra calcarea situata nella necropoli di Giza raffigurante una Sfinge sdraiata, ovvero una figura mitologica con la testa di un uomo simbolo di intelligenza e il corpo di un leone simbolo di forza.
    La Grande Sfinge è parte integrante dell’ampio complesso funerario di Chefren. E’ la più grande statua monolitica tra le sfingi egizie, lunga 73 metri, alta 20 metri e larga 19 metri, la sola testa ha un’altezza di 4 metri.
  • Pranzo in un ristorante locale di buona qualità.
  • Dopo pranzo ,si prosegue per la visita della necropoli di Saqqara dove c’è il complesso funerario di Djoser, più conosciuto con il generico nome di piramide a gradoni. E’ una struttura funeraria eretta nella necropoli di Saqqara. Venne costruita per la sepoltura di Djoser fondatore della III dinastia dal suo architetto Imohteb.
    La piramide è la struttura principale di un vasto complesso funerario costituito da una grande corte circondata da strutture cerimoniali e decorative con innovazioni realizzate per la prima volta nella storia dell’Egitto antico quali i padiglioni, le colonne scanalate, le edicole, i portici e il capitello a foglie pendule mai più usato.
    La piramide, considerata la più antica tra quelle egizie, risale a 2780 a.C. e consiste di sei mastabe.
    L’edificio originale aveva un’altezza di 62 metri ed una base di 109×125 metri. Per la sua edificazione venne usata pietra calcarea ed è considerato la più antica struttura egizia, di grandi dimensioni, edificata interamente in pietra.
  • Si prosegue per una escursione veramente emozionante a Dashur, una zona poco noto alla massa dei turisti ma che vale la pena visitare. Qui potremo ammirare due meravigliose piramidi, completamente in mezzo al deserto, distanti l’una dall’altra solo 2 km. E’ interessante la visita all’area perché si può capire l’evoluzione della costruzione delle piramidi. Incominceremo con la piramide rossa, così chiamata perché fu costruita in pietra calcarea rossa. Si visiterà l’interno percorrendo più di 65 metri per arrivare fino alla camera funeraria. Ci sposteremo per vedere l’altra piramide, quella romboidale, che ancora conserva più del 60% del rivestimento originale. E’ un sogno poter vedere le piramidi in pieno deserto, lontani da tutto.
  • Rientro in hotel, un po’ di riposo.
  • Si parte per lo spettacolo suoni e luce davanti alle piramidi.
Giorno 8 – (Museo Egizio, Cittadella Di Saladino, Giro In Città)
  • Dopo la colazione.
  • Visita al Museo Egizio del Cairo conosciuto come il Museo di antichità egiziane che ospita la più completa collezione di reperti archeologici dell’Antico Egitto del mondo, soprattutto la collezione dei tesori di Tutankamon, la sua maschera in oro e il suo sarcofago che pesa più di 110 kg. Gli oggetti in mostra sono 136.000 e sono conservati nei magazzini.
    Il museo attuale fu inaugurato nel 1902 e si trova al centro della città nella piazza di Tahrir e rappresenta una tappa imperdibile in Egitto.
  • Si prosegue per la visita al Cairo copto.
    Il primo insediamento nella zona dell’attuale Cairo fu un forte romano edificato attorno al 150 d C e conosciuto come Fortezza di Babilonia, dove c’è una Chiesa conosciuta col nome della Chiesa Sospesa, un’altra Chiesa che risale al quarto secolo dove c’è una grotta dove erano nascosti la Madonna e Gesù Cristo durante la loro fuga in Egitto e una sinagoga, la più importante per gli ebrei.
  • Pranzo in un ristorante locale di buona qualità.
  • Si prosegue per la visita della cittadella di Saladino costruita dal 1176 finita 1206.
    La Cittadella è spesso chiamata erroneamente Cittadella di Muhamad Ali poiché in essa si trova la Moschea di Muhamad Ali costruita fra il 1828 ed il 1848, sulla sommità.
    Questa moschea venne costruita in memoria di Tuson Pascia, figlio maggiore che morì nel 1816. La moschea è tutta rivestita di alabastro sia fuori che dentro. E’ una moschea molto bella da dentro dove si vede anche in una torre l’orologio regalato dai francesi a Muhamad Ali in cambio dell’obelisco che si trova attualmente nella piazza del Concorde a Parigi. Tuttavia, essa rappresenta anche gli sforzi realizzati da Muhamad Ali nel voler cancellare i simboli della dinastia mamelucca che aveva sconfitto nel 1811 dopo il massacro dei Mamelucchi.
  • Al termine della visita rientro in hotel .
  • e dopo cena uscita per un giro notturno per la città del Cairo: molto bello e caratteristico visiteremo el Muezz street che è il cuore del Cairo islamico e la strada più importante e la più bella nel cuore del Cairo, piena di monumenti, palazzi e moschee.
  • Rientro in hotel.
Giorno 9 – (Cairo, Mercato Khan el Khalili, Moschea di Sultan Hassan e al-Rifa’i, Cairo copto)
  • Una giornata dedicata alla città del Cairo.

  • Dopo la colazione .

  • Visita alla Moschea di el-Rifai che risale al 1872, è molto ricca all’interno di arte islamica, ceramica, marmo. Si trova anche la tomba dell’ultimo Shah di Iran Reza Bahlawy. Dentro la moschea ci sono le tombe reali della dinastia di Mohammad Ali Pascia. La sua dinastia regnò l’Egitto dal 1805 fino al 1952. Di fronte c’è la moschea del sultano Hassan, uno dei sultani dei mamelucchi e rappresenta il gioiello del mondo islamico per la sua architettura. Ammireremo la bellezza di questa architettura con le porte alte più di 20 m, gli archi alti più di 25 m. Veramente è una meraviglia dove ci sono per la prima volta in Egitto le scuole coraniche.

  • Si prosegue per la visita del Cairo copto con le sue chiese che risalgono al sesto secolo, soprattutto la chiesa sospesa, dove si trova la grotta in cui erano nascosti la Madonna e Gesù Cristo; una sinagoga, la più importante per gli ebrei che risale al sesto secolo.

  • Pranzo in ristorante locale.

  • Si prosegue per un giro al mercato di Khan el Khalili che si trova nel cuore del Cairo.

  • Rientro in hotel.

  • cena e pernottamento al Cairo.

Giorno 10 – ( trasferimento e partenza finale)
  • Trasferimento per l’aeroporto del Cairo per la partenza finale per l’Italia.
 

Include

  • Volo interno Cairo-Sohag e Aswan-Cairo
  • Visto d’ingresso
  • 5 notti al Cairo in hotel di 5 stelle in trattamento di prima colazione
  • Colazione e pranzo e cena sono comprese
  • Una bottiglia di acqua piccola a pranzo e cena per tutto il giro
  • 4 notti di crociera su una motonave 5 stelle pensione
  • Suoni e luci davanti alle piramidi
  • Giro per la città
  • Giro in calesse ad Aswan
  • Guida turistica parlante italiano in modo perfetto
  • 2 bottiglie di acqua al giorno durante il tour
  • Tutte le visite si svolgeranno in modo privato con un pulmino munito di aria condizionata
  • Gli ingressi per tutte le visite menzionate nel programma.
  • Il pranzo e compreso per tutte le visite

Esclude

  • Volo internazionale
  • Gli extra in hotel e anche sulla motonave tranne l’acqua
  • Ingesso all’interno delle piramidi
  • Sala delle mummie dentro il museo
  • Tomba di Tut Ankh Amoun
  • Tutto ciò non menzionato nel programma
  • La mongolfiera a Luxor

Il programma può subire variazioni in base alla navigazione

Name
Email
Phone
Enquiry
Back to Top